index

IL GRANO NON HA I CAPEZZOLI – La pubblicità e il corpo delle donne

Dopo le innumerevoli campagne condotte dalle associazioni femminili riguardo all’utilizzo responsabile del corpo delle donne, puntualmente strumentalizzato nelle varie campagne pubblicitarie, pensavamo fosse stato recepito, per qualificata condivisione, l’impegno selettivo che escludesse dagli spot televisivi, etichette, slogan, locandine e manifesti gli stereotipi di genere discriminatori e degradanti nei confronti delle donne concettualmente associate ed associabili in equivalenza di merce ad un qualsiasi prodotto di consumo.

E’ per questo che denunciamo, a chi di dovere e con offesa irritazione, un manifesto della ditta di Foggia CO.S.E.ME. srl, apparso recentemente sui muri della nostra Regione (e visionabile anche sul sito internet della ditta) in cui alla qualità ed abbondanza dei grani proposti si associa la prorompente, giovane nudità di un busto femminile apparentemente esposto come simbolo di garantita fertilità riproduttiva, in realtà utilizzato come primaria attrazione visivamente pruriginosa.

Mentre attende in Senato di divenire legge una proposta che definisca i contegni pubblicitari nel rispetto della persona, la Regione Puglia si è pronunciata con chiarezza in tal senso. Infatti, facendo seguito alla legge regionale 21 marzo 2007, n. 7, che fra i vari punti prevede: “il rispetto della identità e valorizzazione delle differenze di genere, cultura e religione”, di concerto con altri soggetti ha istituito un Osservatorio sulla Comunicazione di genere, al quale peraltro segnaliamo questa vergognosa pubblicità.

Effettueremo analoga segnalazione all’Istituto dell’Autodisciplina pubblicitaria e alla Commissione Regionale per le Pari Opportunità

In riferimento a queste disposizioni, suffragate da altre analoghe direttive locali, richiediamo al Sindaco di Foggia la totale rimozione del manifesto della Coseme.

La Rete regionale delle donne per la rivoluzione gentile

 

www.rivoluzionegentile@gmail.com

rivoluzionegentile@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *