index

DIARIO DI UNA GIORNATA CON LE RIVOLUZIONARIE… GENTILI

Pimo incontro Pisa ore 11 palazzo Gambacorti, sala Baleari: la sala importante tutta affreschi e dipinti poltrone rosse e drappi,le rivoluzionarie gentili si incontrano oggi in toscana per la prima volta.
Un primo gruppo ha già preso posto, non si conoscono, si presentano e già si raccontano, arrivano le altre alla spicciolata e finalmente cominciamo a parlare del nostro manifesto: Si chiamano Roberta, Donatella, Oriana,Marilù,Nerina,Cristina, Elisabetta Daniela,Lidia, Daniela,Marilena,Giulia, Elisa,Felicetta,Lucia,sono donne architetto, scrittrici, artiste,studentesse universitarie, insegnanti e donne impegnate in ruoli istituzionali: per tutte una storia, un vissuto e in comune il desiderio di partecipare ed impegnarsi perchè in questo paese, nel nostro paese, le donne possano c o n t a r e! Si parla della difficoltà per le donne di fare politica, si ascoltano le testimonianze della sofferenza che accompagna l’aver scelto di lavorare all’interno delle istituzioni, con tempi di vita riservati agli uomini, con orari praticamente impossibili per donne che hanno anche figli. Il desiderio è quello di lasciare una società migliore ai nostri figli, a chi verrà dopo di noi, inevitabilmente si parla di ambiente e di politiche che mettano la salute dei cittadini al primo posto. Gli spazi per la cultura, per l’arte per il teatro per laboratori teatrali rivolti ai ragazzi ed ai giovani. Il tempo scorre veloce, abbiamo anche il tempo di rilasciare un’intervista alla tv regionale Telegranducato, la nostra portavoce Rita Saraò, consegna il nostro manifesto e la giornalista ci assicura che si iscriverà alla rivoluzione gentile! Il primo incontro termina, ci scambiamo indirizzi, email e abbracci, è ora di andare in stazione direzione: Firenze e altre rivoluzionarie da incontrare alle 17 l’appuntamento è allo storico caffè letterario “le giubbe rosse”.
Altre donne toscane ci aspettano, con loro anche un ragazzo spagnolo che resterà con noi per tutto il tempo dell’incontro, l’idea di esportare la nostra rivoluzione in Spagna non ci dispiace:-) Le piu’ giovani del gruppo sottolineano l’importanza del dialogo con i ragazzi della loro generazione credono che il cambiamento potrà avvenire solo mantenendo aperto il confronto anche con gli uomini e la cosa è condivisa da tutte, c’è tra di loro anche una giovane soprano con un curriculum di tutto rispetto. Lidia Castellani reduce da un importante premio letterario per il suo secondo libro” il corpo non sbaglia” parla del progetto nati per leggere e delle altre iniziative per sostenere il diritto alla lettura. Sono quasi le sette di sera si conclude questa giornata toscana, con un sorriso ci congediamo dai camerieri con..le giubbe rosse dello storico locale fiorentino, fuori in piazza della Repubblica illuminata e allegra gira una giostra antica qualcuna di noi volentieri ci farebbe un giro.-))
Anche questa è andata, gli incontri continueranno in altre città italiane Torino, napoli, Foggia, da questo sito vi terremo continuamente informate!
Saluti dalla Toscana
Annagloria Di Bono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *