index

Noi della Rivoluzione Gentile in piazza contro la marcia “Pro Life”

La Rete delle Donne per la Rivoluzione Gentile aderisce all’appuntamento a Campo De’ Fiori alle 9 di domenica 12 maggio, indetto da organizzazioni di donne e da libere cittadine, per protestare contro la marcia “per la vita” appoggiata dal sindaco Alemanno, per dire il nostro NO all’attacco contro ai diritti delle donne.
La legge 194 intera, la RU486, l’istituzione dei consultori, l’educazione sessuale nelle scuole, la diffusione degli anticoncezionali, la libertà di scelta, sono conquiste non possono e non devono essere intaccate.
Siamo convinte che questo tipo di marce per la vita siano un vero e proprio attacco contro la civiltà e la società democratica, siano un attacco contro le donne e un tentativo di rinchiuderle in recinti di sottomissione e marginalizzazione ancora più stretto di quello in cui già vivono.
Perché queste stesse persone e questi religiosi e, peggio ancora, istituzioni che dovrebbero essere laiche per definizione, come il Comune di Roma, non alzano la voce contro la violenza che le donne subiscono quotidianamente per lo più per mano di “rispettabilissimi” famigliari?
Perché non alzano la voce contro lo scempio che la crisi sta facendo in particolar modo delle donne che si stanno caricando sulle spalle spalle tutto il peso dei tagli al welfare, che percepiscono, a parità di mansioni, stipendi più bassi degli uomini e che da sempre sono titolari della “CURA” a titolo assolutamente gratuito in una società che le abbandona costantemente da sole?
Quindi andiamo in piazza per difendere i diritti acquisiti e per rilanciare il nostro ruolo centrale e ineludibile nella società, per rivendicare ancora una volta il nostro diritto alla libertà di scelta.
Rete delle Donne per la Rivoluzione Gentile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *