index

A Bari la Conferenza stampa per l’Assemblea nazionale della Rete delle donne per la rivoluzione gentile in relazione con il Comitato Donne Terre Mutate

A Bari la Conferenza stampa per l’Assemblea nazionale della Rete delle donne per la rivoluzione gentile in relazione con il Comitato Donne Terre Mutate

Bari, lunedì 7 novembre 2011, ore 12.00

Sala Convegni delll’hotel Excelsior in Via Giulio Petroni n. 15

Conferenza Stampa della Rete delle donne per la rivoluzione gentile

Contemporaneamente ad altre città del nostro Paese, lunedì 7 novembre a Bari alle ore 12,00, la Rete delle donne per la rivoluzione gentile organizza la conferenza stampa, per presentare la prima Assemblea Nazionale che si terrà all’Aquila l’11, 12 e 13 novembre.

L’Aquila è la città assunta a simbolo del terremoto del nostro tempo, perché il sapere delle donne, complessivo e trasformativo si radica proprio nella forza di svelare che questa crisi ha tutti i limiti e le atrocità del modello di sviluppo liberista.

Ne parleranno:

Elena Gentile, Assessora al Welfare e Lavoro Regione Puglia

Franca Pinto Minerva, Docente universitaria, già Preside Facoltà Lettere e Scienze della Formazione

Rita Saraò, Portavoce nazione della Rete, Direttora universitaria Centro Studi di genere

Magda Terrevoli, Presidente della Commissione Regionale di Pari Opportunità Puglia

Serenella Molendini, Consigliera Regionale di Parità della Puglia

Laura Marchetti, Docente universitaria già sottosegretaria all’Ambiente

All’Aquila la Rete delle Donne della rivoluzione gentile e l’associazione Terremutate, proveranno a sciogliere i nodi del Manifesto, l’incompiuta democrazia, la crisi del lavoro, l’ambiente, la violenza sulle donne, la corruzione, le pratiche clientelari, la giustizia, la legalità e la laicità, per arrivare a proposte condivise che saranno presentate ai segretari nazionali dei partiti di sinistra, invitati domenica 13 novembre.

Per informazioni:

tel. 320 4394548

tel. 348 2920976

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *